startuplive-2014-talent-garden-bergamo

I mentor di Startup Live: oggi vi presentiamo Marco Moscaritolo

206514_1915321292714_3637759_n

Chi sei in un tweet.
Digital and tech explorer. Quello che fai per vivere deve piacerti! :)

Quali sono le tue competenze principali e di cosa ti occupi?
Mi occupo di sviluppo software principalmente per il web, non disdegno nessuna tecnologia soprattutto quelle più recenti e sperimentali. Per lavoro mi occupo di sviluppo in un team distribuito, occupandomi sia della direzione tecnica che di quella organizzativa.642-532

Se fossi il CEO di un’importante startup, quale sceglieresti e perché?
Se non fosse ANCORA una importante startup? Attualmente ritengo che il mondo della conoscenza, intesa come comprensione delle informazioni, delle enormi moli di dati a nostra disposizione sia uno degli elementi più promettenti per i prossimi anni. Questo, soprattutto, in relazione al fatto che tutto deve essere semplice e usabile da “chiunque” in maniera agevole; proprio per questo ritengo che Prediction.IO sia un progetto non ancora molto noto, ma sicuramente molto promettente, quindi la mia risposta è… TappingStone Inc.

Quanto innovazione e digitale sono collegati?
Diciamo che l’una non può prescindere dall’altra. Cercare di fare innovazione senza l’uso di strumenti digitali è come voler correre su pista trascinando un aratro, ormai il digitale (in tutte le sue forme) permea qualsiasi cosa che ci circonda, dalla sua fase di progettazione, prototipazione e realizzazione. Al tempo stesso il modo digitale è in continua evoluzione, pertanto chi si trova a viverlo non può prescindere dall’innovare in maniera continua. Ora la vera domanda è: esiste qualche differenza tra le due?

L’ecosistema delle startup in Italia, visto dalla tua esperienza, quanto è sviluppato rispetto al resto del mondo? Cosa faciliterebbe un suo sviluppo sia quantitativo che qualitativo?
Premetto subito che il mondo delle startup in Italia potrebbe essere migliore, ma dobbiamo anche saperci adattare al contesto in cui ci troviamo. Attualmente ci sono moltissime startup che stanno cercando di portare avanti i loro progetti, ci sono persone, soprattutto giovani, che sono disposte a rischiare per portare avanti la loro idea, rendere le loro passioni il loro modo di guadagnarsi da vivere (vedi chi sono in un tweet) quanti dei nostri genitori hanno avuto questa opportunità? Quanti hanno avuto il coraggio di farlo? Dalla mia percezione questo passo è stato una svolta epocale nel nostro contesto socio-economico, pertanto sono parzialmente soddisfatto dello stato attuale.
Parzialmente perché quello che ritengo che veramente manchi ancora in Italia è il contatto tra l’ambito dell’istruzione e delle aziende per favorire la nascita di nuove attività imprenditoriali di eccellenza. Per questo, quando l’anno precedente ho avuto modo di partecipare a Startup Live e ho visto un insegnante spronare i propri alunni a partecipare, a portare avanti la loro idea, a spronarli con tanta passione, ho capito che è il tipo di evento che effettivamente serve!

Quest’anno Startup live si apre anche a makers e designer industriali: che rapporto intercorre, secondo te, tra il mondo del digitale e quello dei makers/designer?
Personalmente derivo dal mondo dell’industria di processo, dove la parte “concreta” fa parte della quotidianità. Il mondo dei makers porta il digitale a contatto delle persone, negli degli spazi che viviamo, è pertanto un tassello che completa il ciclo iniziato ormai alcuni decenni con la parte prettamente digitale, evolutasi poi nel mondo dei device mobile e ora tornato con forza nel mondo reale.
Quali influenze credi che questo connubio possa esercitare sull’artigianato?
Consideriamo per un attimo il significato del termine artigianato, facilmente potremmo ricondurlo a: produrre oggetti utili e dall’aspetto piacevole, con la massima cura e passione, affidandosi alle capacità ed esperienze dell’artigiano stesso. Il mondo dei maker è la trasposizione moderna di questo ruolo. Nel campo dell’artigianato classico, quindi, l’introduzione di nuove tecnologie e strumenti deve essere visto come la possibilità di evolvere i prodotti già realizzati senza per questo sentirsi di perdere la propria identità. Inoltre la vicinanza tra l’approccio delle due figure non può far altro che far nascere nuove idee, che senza troppa fatica possono diventare prototipi e magari prodotti.

Cosa ti aspetti da Startup live?
Vedendo quello che si è ottenuto l’anno scorso è impossibile fare previsioni! È inimmaginabile l’energia che un evento del genere sprigiona nei partecipanti, la capacità di trovare così tanti talenti in un unico posto e disposti a condividere le proprie competenze. La capacità stessa che i partecipanti hanno di contaminarsi, di far nascere nuove idee… tentare di prevedere cosa accadrà è impossibile!
Sicuramente un evento del genere porta un’enorme voglia di fare, motivazione ed energie in tutti i partecipanti. Quello che sicuramente accadrà è il concretizzarsi di nuove idee che senza un evento del genere non vedrebbero mai la luce del sole.
70-485

Acquista ora il tuo biglietto

Loading...
Chiudi

Rimani aggiornato su tutti gli eventi e le iniziative di Talent Garden
Tieniti aggiornato su cosa accade nel mondo di Talent Garden: eventi, incontri, persone e notizie dal mondo digitale ogni mese!

Chiudi

Rimani aggiornato su tutti gli eventi e le iniative di Talent Garden
Tieniti aggiornato su cosa accade nel mondo di Talent Garden: eventi, incontri, persone e notizie dal mondo digitale ogni mese!